lunedì 5 agosto 2013

Il caricabatterie questa volta è andato

Dopo circa un paio d'anni di lavoro, che non posso proprio dire onorato, mi aspettavo durasse di piu', il caricabatterie è morto.
L'ho lasciato in carica durante un pomeriggio di un paio di giorni fa, faceva particolarmente caldo e già scaldava parecchio d'inverno, mi sa che si è fulminata qualche componente particolarmente sensibile al caldo.
L'ho trovato morto he aveva quasi finito la carica , si sentiva ancora odore di bruciato, chissa' che cosa gli è successo. Questa è la seconda volta che muore, la precedente l'avevo già descritta in un post precedente, era scoppiato perche' o collegavo prima al pacco batterie e poi alla 220V. Ogni volta che lo facevo, un condensatore scoppiettava perche' riceveva la carica troppo rapida. Con questa ho deciso di mandarlo definitivamente in pensione e di cercarne un altro. Questa volta non lo comprero' da BMSBATTERY, il fornitore della volta scorsa, ma penso di rivolgermi ad un venditore italiano, vi faro' sapere come va.

Intanto carico le batterie con un caricatore di ripiego per le batterie al piombo, naturalmente è opportunamente calibrato per le mie celle al litio. Il problema è che il caricabatterie per le piombo non ha la fase di bilanciamento, non vorrei usarlo troppo a lungo.




4 commenti:

jumpjack ha detto...

Facci sapere se trovi un venditore italiano, io conosco solo lipotech, che quando ho ordinato un CB li-ion da 60V me ne ha mandato uno da OTTANTA! Oltre che di batterie non ci capiscono niente manco di CB!!!

spuzzete ha detto...

Trovare un buon CB affidabile è un po' un'impresa di questi tempi, soprattutto se si ha un budget limitato. A me BMSbattery mi ha sempre rimborsato per fortuna. Parlando con un amico elettronico, i CB di bmsbattery hanno un difetto di progetto, per cui appena scaldano rischiano di rompersi. Ho provato ad aggiustarne uno ma sembra che si sia rotto il trasformatore principale...

Criss Ccriss ha detto...

Sto guardando qui in Italia, ma mi sembra che butti malaccio. I caricabatterie che ho trovato fino ad adesso sono tutti per bici a basso amperaggio. Mi sa che per scooter non c'e' molto mercato.

Spuzzete, quello che avevo scaldava veramente troppo per non rischiare di rompersi prima o poi, avevo il sentore che presto mi avrebbe lasciato.

Ironia della sorte i CB per piombo da 48V 5A continuano a funzionare, qualche piccola modifica ed anche quelli vanno bene per arrivare senza problemi a 72V. Uno lo sto usando come backup e funziona bene, peccato che non bilancia :-(

Quello di BMSBattery che ho comprato mi sembra fosse un Kingpain, adesso vedo se almeno cambiando modello, sempre che riesca a trovarne uno. Se avete qualche suggerimento siete benvenuti.

Questo pomeriggio ho passato il tempo a cercare in Italia e per il momento nulla da fare. Ev-Power non fa un 72V da 8A, quindi per il momento butta male.

andres moran ha detto...

Ciao Criss, ognitanto leggo il tuo blog, e avevamo sambiato un paio di mail precedentemente, avevo preso uno scooter brezza 2000w, tutto è andato bene, finchè ho avuto un incidente e lo scooter è stato 3 mesi dal meccanico, purtroppo è stato inviato a Prato, io abito a Firenze, quando l'hanno sistemato e reso, mi sono accorto subito che le batterie erano andate, cioè ora mi ritrovo a dover pensare a cambiare le batterie, che sono al piombo, ma mi costano 800 euro, è possibile che costino quanto costavano 3 anni fa?
Attendo una tua opinione, grazie.
Ho letto che a giro costano meno.....