mercoledì 8 agosto 2012

I rischi della silenziosità dell'elettrico

Sabato 4 Agosto ho toccato con mano, ma si puo' anche dire con tutto il corpo, uno dei problemi che in futuro sarà meglio risolvere sui mezzi elettrici, la loro silenziosità!!!
Sabato stavo uscendo ed a pochi metri da casa mia imboccavo una strada a 40Kmh, ero tranquillo e spensierato, ma nonostante cio' comunque sempre attento a quello che mi circonda. So per esperienza che andare su un due ruote è intrinsecamente pericoloso e non è la prima volta che finisco a terra, ma da quando giro in elettrico è la prima volta che mi capita in questo modo. Infatti a pochi metri da me una ragazza, senza guardare chi arrivasse decide di attraversare la strada (non c'erano striscie pedonali) repentinamente ed io mi trovo a doverla scartare, ma la manovra non è stata perfetta e sono finito a terra. L'anteriore mi ha mollato sul piu' bello e sono finito a pelle di leopardo sull'alsfalto, almeno ho la consolazione di aver evitato di investirla.
Non ho avuto modo di parlare con questa ragazza dato che dopo aver visto che non ero particolarmente grave è svicolata via, probabilmente conscia di aver fatto una stupidaggine. Poi la gente che era li vicino aveva inveito contro di lei abbastanza, dicendole che era una pazza e che doveva guardare la strada prima di attraversare.

Tornando alla silenziosità dei mezzi elettrici quello che penso è che se fossi stato su una moto che faceva un po' di casino oppure in auto certamente questo volo me lo sarei risparmiato, la ragazza ha attraversato convinta che non sarebbe arrivato nessun veicolo perche' non sentiva il rumore tipico, peccato che il mio scooter non ha questa peculiarità!

Risultato della esperienza?
Abrasioni su ginocchia, mano e gomito e distorsione della spalla, ho dovuto chiamare un'ambulanza e passare una giornatina al pronto soccorso, senza contare tutti gli effetti collaterali sulla programmazione delle miei ferie..
Lo scooter è quello che forse se la è passata meglio, qualche graffio alla carrozzeria e manubrio da raddrizzare, ma funziona ancora benone.

Penso che in futuro, se i mezzi elettrici saranno piu' diffusi e numerosi questo problema emergerà ancora piu' radicalmente, spero che prima di allora qualcuno decida di fare qualcosa, meglio ancora se a livello legislativo.

Fate attenzione ai pedoni piu di quanto non fate ora!!


19 commenti:

spuzzete ha detto...

Ciao Ccriss!
Mi dispiace per l'incidente! Spero che tu stia bene e che ti rimetta al piu presto!

CCriss ha detto...

Ciao Jacopo, non sono ancora al massimo, ma niente di grave, il fastidio piu' grosso è alla spalla sx che non riesco ancora a muovere, ma sta guarendo per fortuna.

Grazie mille del supporto!!!!

alainros ha detto...

Ciao criss, non sono d'accordo in quanto, anni fa, ho investito una signora che ha attraversato la strada senza guardare... Ed ero con uno scooter a scoppio!

Temo che se una persona è distratta o pensa ad altro non ci sia "rombo" che tenga!

Ps: la signora non si era fatta nulla, e io nemmeno.

alainros ha detto...

Ovviamente ti faccio i miei auguri di pronta guarigione!!!!Anche se almeno una sbucciatura se la sarebbe meritata anche la ragazza... -_-

CCriss ha detto...

Intanto grazie per gli auguri!!! Devo dire che già oggi la spalla è molto migliorata, adesso sono auto-sufficiente, prima dovevo farmi allacciare le scarpe da mia moglie:-(

Rispetto al tuo commento direi:
Si, da una persona cosi' distratta non ci si puo' salvare!:-( Sono felice per entrambi che non vi siete fatti male.

Il rumore non puo' garantire la risoluzione del problema, ma ritengo che possa aiutare ad evitare qualche incidente anche di questo tipo. Si puo' replicare che i ciclisti girano da sempre in queste condizioni ed infatti ricordo che da ciclista in piu' di una occasione le persone non si accorgevano di me. Mettere ad un mezzo elettrico un cicalino , magari entro certe velocità (tipo entro i 60Kmh) , potrebbe aiutare.
Detto questo, mi rendo conto che sarebbe un vero peccato per un mezzo elettrico fare inquinamento acustico :-(
So che stanno pensando a questo genere di cose e credo che quando questi mezzi saranno piu' diffusi ci saranno tanti suoni di segnalazione presenza mezzo elettrico in giro. Speriamo sia un bel concerto e non una cacofonia.

Ciao Alainros

Jako ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
spuzzete ha detto...

Ciao Criss!

Leggo con piacere che stai meglio.
Butto là un'idea: perchè non facciamo un piccolo progetto con arduino (magari coinvolgendo il forum EA) per aggiungere il rumore ai bici e scooter elettrici? Pensavo ad uno sketch che fa aumentare/diminuire il volume del suono scelto a seconda della velocità o numero di giri della ruota. Si potrebbe anche abbassare il volume a zero oltre una certa velocità. Solo un'idea :)

CCriss ha detto...

Prova e vedere questo video , magari lo hai già visto... Fa un po' ridere, ma è andato oltre. Infatti oltre a mettere il rumore di un motorino ha pure fatto della pubblicità :-)

http://www.cdt.ch/gossip/strano-mondo/62109/lo-scooter-elettrico-che-fa-pubblicita.html

Penso che sia una di quelle idee ce piacerebbe mettere in pista, da un punto di vista tecnico non sembra particolarmente complicato.

Adesso pero' vado in ferie:-) :-), ci sentiamo a Settembre

P.S.:Ho provato e con grande soddisfazione riesco anche a guidare l'auto

Bye

Alainros ha detto...

Mi fa piacere che tu ti stia rimettendo in fretta, non c'è cosa più brutta che non essere autosufficenti...
Detto questo continuo a non essere d'accordo con voi, ad oggi la stragrande maggioranza delle auto, quando procedono a velocità ridotte, l'unico rumore che emettono è quello del rotolamento degli pneumatici, un mezzo elettrico fa rumore uguale.
Poi il mio EJ non è poi così silenzioso, il motore emette un bel sibilo mentre va, molto futuristico, ma quando accelero si sente perfettamente.
Dovremmo piuttosto andare tutti a fare dei corsi sul comportamento in strada, come automobilisti, motociclisti, biciclettari e pedoni. Come quando la mamma diceva, "non giocare col fuoco che poi ti bruci!", in strada ci diceva "guarda a destra e sinistra prima di attraversare, altrimenti rischi che qualcuno ti prenda sotto!". Ecco qui il bandolo della matassa, non possiamo modificare un mezzo solo perchè qualche demente non sa attraversare una strada. Questo mi fa decisamente sbottare

spuzzete ha detto...

Ciao Alainros,
sono d'accordo con te sul fatto di educare automobilisti, ciclisti, motociclisti e pedoni.
Io ho una bici elettrica e dove vivo ho la fortuna di poter usare km e km di piste ciclabili. Abito a 10-12km dal centro città e posso raggiungere il centro usando praticamente solo piste ciclabili. Purtroppo ci sono tantissimi pedoni che ascoltano musica mentre camminano o corrono e pur usando il campanello/clacson a volte non si accorgono che sto arrivando.
Come ti trovi col tuo EJ (Ecojumbo vero?)?

Alainros ha detto...

Invece di aggiungere suono, si potrebbe installare un dispositivo come quello montato sui treni a vapore http://us.123rf.com/400wm/400/400/oralleff/oralleff0805/oralleff080500019/2989048-vista-frontale-di-uno-storico-treno-a-vapore.jpg
Con quello si che non avresti più problemi di pedoni suicidi!
Il mio Eco Jumbo va alla grande, ho fatto 2000km e per ora non ho avuto problemi, va piano quando sei tranquillo, ma diventa una bestiaccia quando ci dai manetta, a patto di avere le batterie cariche =)
Sinceramente però non vedo l'ora di passare alle life, le piombo vanno bene però ho anche dovuto modificare la mappatura e addolcire un pochino la modalità sport visto che la eco a mio avviso è inutile... Che barbaaaaa si rischia di addormentarsi e sopratutto si rischia di essere tamponati partendo da fermo ai semafori =D
Con la modifica invece posso dosare bene il gas e la modalità eco me la faccio da solo, i 70km a carica non li raggiungo, ma se sto attento i 60-65 li faccio ;)

Stefano ha detto...

Ciao Criss,

mi spiace leggere del tuo "volo"... Comunque è tremendamente vero come le persone, non abituate alla silenziosità dei mezzi elettrici, ti si buttino sotto. Anche io in pochi mesi ho avuto una bella serie di collisioni mancate per poco, prevalentemente con vecchiette che cercanod i attraversare col rosso. Ci vorrà tempo perché la gente si abitui all'idea? Non credo che sia quello il problema. Le bici esistono da un sacco di tempo, non sono rumorose e ancora oggi c'è gente che ci si butta sotto, anche in aree dedicate come le piste ciclabili. Sembra quasi che la Natura cerchi di stabilire nuove modalità per una sana selezione della specie.

CCriss ha detto...

Ciao a tutti e grazie per gli auguri di guarigione, sembra che abbiano avuto effetto.
Sono tornato oggi dalle ferie, che certamente hanno aiutato a rimettermi in sesto, ho quasi del tutto recuperato.

Domani e per tutta la settimana andro' a lavoro in auto :-(.
Lo scooter anche se ammaccato potrebbe circolare, ma se per sfortuna dovessi cadere in queste condizioni l'ospedale non me lo toglie nessuno, quindi niente rischi.

Alainros, allora con il tuo Eco_jumbo ti trovi bene! Leggendo le esperienze su Eco-Jumbo sul forum EA vedo che il mezzo è apprezzato per meccanica e tenuta di strada, poi anche motore e centralina non sembrano male e per il momento sembra dimostrarsi anche abbastanza affidabile, magari un domani quando il mio sarà da buttare potrei recuperarne uno usato da convertire a litio, sperando di spostare le mie batterie dal vecchio al nuovo scooter.

Stefano, tu che mezzo elettrio hai? Non sono sicuro di ricordare bene... Comunque ottimo humor il richiamo a Darwin:-) In fondo la logica è la stessa solo in versione piu' moderna.

Stefano ha detto...

sono quello del Lepton con caricabatterie dai condensatori rompiballe

spuzzete ha detto...

Ciao Ccrriss, sono felice di leggere che stai meglio. Spero che tu possa tornare a guidare lo scooter al piu presto.
Sto "lavorando" con delle batterie a Li-Mn (Ricavate da power tools)che accettano scariche profonde fino a 10C. Il mio obiettivo finale è quello di realizzare una batteria ibrida Li-Mn + Li-Co che sia facile da gestire in carica e scarica (= uso di un solo bms per gestire le 2 chimiche).
Intanto penso di aver bruciato il mio arduino uno, perchè ingenuamente (era notte fonda ed ero stanco mannaggia!) ho sbagliato a collegare un filo ed ho "scaricato" i condensatori della centralina della bici nella board di arduino attraverso il voltage divider...vabè penso che questi siano i rischi di chi sperimenta!

CCriss ha detto...

Ciao spuzzete è interessante l'uso di 2 chimiche per avere una batteria economica e performante,ma immaginavo che lo avresti implementato con 2 BMS distinti e poi messe in parallelo le 2 chimiche (evitando le scariche cross batterie con diodo schottky)
Sono curioso di vedere come pensi di progettarlo

Per quanto riguarda il povero Arduino, io ne ho bruciati già 2!! L'ultimo oltre a bruciare Arduino sono riuscito a far saltare tutti i sensori: 2 temperatura, lettura ampere.. Meno male che il conta giri al motore è fatto con un collegamento che non dovrebbe permettere di rovinare il hall sensor a cui è collegato.
Pero' potevano mettere su Arduino un piccolo circuito di protezione da sovra tensione e da inversione polarita', no?

spuzzete ha detto...

Ciao Ccriss, per quanto riguarda il discorso batterie, mi piacciono le cose "semplici" (meno cose da "gestire" spesso sono piu sicure) quindi cercherò di seguire il metodo K.I.S.S. :)


Per Arduino,sarebbe troppo bello avere la protezione "overvoltage" e inversione di polarità!Ma forse non lo fanno perchè così vendono di piu?

jumpjack ha detto...

In 14 mesi di scooter elettrico ho appurato un dato di fatto: le donne NON guardano a sinistra prima di attraversare la strada, guardano solo a destra, e se a sinistra non SENTONO niente, attraversano. Uno di questi giorni gli salgo sui piedi con lo scooter e gli faccio BUUU e suono il clacson!
Chissa' perche fanno cosi'???
Cmq una ditta famosa che ora non ricordo, ora produce "rumorizzatori" per mezzi elettrici, ne parlo sul mio blog da qualche parte, forse ad agosto. http://jumpjack.wordpress.com

jumpjack ha detto...

Letti i commenti :-), aggiungo:
I pin di arduino sono 20, a proteggerli tutti costrebbe 50 euro jnvece che 27!
Comunque ora è uscita Leonardo che costa 15...
Nel mio blog trovate anche esperimenti di sonorizzazione: bastano un lettore mp3 e un amplificatore... ma un GROSSO amplificatore, la strada e' piu' rumorosa dj quel che sembra! Forse ci vogliono 100 o 200 watt... cioe', a 12v, 10 o 20A! Dove prenderli??
E comunque 200W per un'ora rubano 5 km a uno scooter!

Infine: una bici di 10kg che va a 20 km/h fa MOLTO meno male di uno scooter di 100 kg che viaggia a 50 km/h!!! E soprattutto si ferma in mezzo metro invece che in 10!!