venerdì 14 dicembre 2012

Ma che freddo fa, un grafico a distanza di un anno

A distanza di un anno ho pensato di fare un nuovo log per valutare il comportamento delle celle a temperature basse, in questo caso si parla di 0° come temperatura esterna, mentre le batterie mi davano circa +9°.


Il grafico qui sotto un po' mi rincuora, nel senso che il comportamento è piuttosto simile al precedente, anche se avendo fatto diverse modifiche è difficile comparare i due log (es.: i connettori sono piu' efficienti, il misuratore del voltaggio dovrebbe essere piu' preciso), poi come se non bastasse all'epoca avevo loggato con temperature vicine a -9°, quindi parecchio piu' basse.

Il grafico qui sotto mostra uno spaccato di accelerazione buona anche se non al limite che arriva a richiedere circa 95A, ricordo a chi non avesse letto i posto precedenti che le celle LiFePO4 sono le Winston da 40AH.

Le batterie in questione hanno ormai 1 anno e 6 mesi di utilizzo e quasi 13.000Km percorsi. A me sembra un buon risultato, se avessi tenuto le batterie al piombo oggi avrei cambiato già 2 pacchi batterie per la modica spesa di 800 Euro (400 Euro a pacco batterie), direi che posso dire che la scelta è stata conveniente. 
I vantaggi del passaggio al litio oltre alla questione non da poco della convenienza sono:

- Minor peso (-30Kg) con conseguente migliore maneggevolezza e migliori accelerazione
- Maggiore autonomia, perche' chi ti vende le batterie al piombo non ti dice che 40AH piombo sono comparabili a max 30AH delle litio.
- Possibilità di usare lo spazio residuo del minor volume delle litio per aggiungere altre celle ed aumentare il voltaggio (quindi potenza a disposizione). Io ho potuto aggiungere altre 4 celle per portare lo scooter da 48V a 60V, adesso in città va davvero bene!!

La aspettativa di vita è ancora tutta da dimostrare, ma non stento a credere che almeno 50.000Km li riesca a percorrere stante i risultati che ho ottenuto fino ad adesso.

Qui il link al precedente post riguardante il freddo ed i suoi effettui 

http://eco-mobilita.blogspot.it/2012/10/batterie-winston-e-freddo.html











3 commenti:

spuzzete ha detto...

Ciao Criss, come sempre dai ottime informazioni!
Sono sempre piu convinto che quelle celle non vanno bene qui dove mi trovo..pensa che l'altra mattina era -15 gradi C! La nota positiva è che è molto secco, quindi se non c'è vento è tollerabile.
Ciao e Buone Feste a te ed alla tua famiglia!

CCriss ha detto...

Grazie mille!!
Si il freddo è un problema per tutte le batterie, ma tu come fai con la bici equipaggiata da LiCo, quelle dovrebbero soffrirlo ancora di piu' se non ricordo male molte non possono lavorare sotto gli 0 gradi..

Buone feste anche a te e famiglia, certo che -15° è una temperatura veramente bassa!

spuzzete ha detto...

Io non mi avventuro con la bici al momento, troppo pericoloso. L'altro giorno sono andato al supermarket vicino casa (800 metri)con la bici e son dovuto andare pianissimo, alcuni tratti di strada erano ghicciati, non è il massimo essere su 2 ruote in quelle condizioni.

Comunque vedo che ci sono dei temerari che usano la bici ogni giorno (anche bici elettriche), indagherò sulla performance delle batterie in queste condizioni polari.