domenica 24 marzo 2013

Finalmente ho fatto un log sulla carica della batteria!!

Dopo tanti log fatti per verificare come si comportano le mie LIFEPO4 in fase di scarica, oggi mi cimento in un post totalmente opposto, la fase di carica.

Spesso mi sono messo con il tester a verificare che succede durante le varie fasi di carica facendo confronti con quello che man mano ho letto in giro. Poi la fisima che mi accompagna da tempo è sempre la solita: saranno bilanciate le celle? Siamo sicuri che si comportino ancora bene etc.. Per cui verificare il processo di carica ed il loro comportamento durante questa fase è certamente un aspetto interessante.

Poi spesso ci si chiede come e' fatta la curva di carica di queste batterie? Sarà come dicono sui datasheet?

Oggi diciamo che mi sono tolto del tutto la curiosità, anche se già con il tester alla mano avevo ormai chiara la situazione,ma qui abbiamo dei grafici a dimostrarlo!!

La prova è stata la seguente:
A) Mi sono fatto un giretto consumando circa 8,7AH, mi sembrava la quantità minima per fare una prova. Quindi avendo celle da 40AH, ho consumato poco piu' del 20%.

B) Ho collegato il carica batterie da 8A (in realtà carica circa 7,6A) e ho lasciato ad Arduino + il mio cellulare il compito di loggare i dati ogni 0,5 sec.

C) Ho importato i dati su excel e prodotto 2 grafici, uno complessivo ed uno zoommato sul voltaggio delle celle.

Ecco il primo grafico, esso mostra tutta la fase di carica ed i relativi dati.  Qui si puo' notare che sono stati carica circa 8,75Ah prima di passare alla fase di bilanciamento, siamo circa al 69°minuto. Poi c'e' una carica costante tra i 0,2A e i 0,5A che corrisponde proprio alla corrente di bilanciamento.
Il voltaggio è quello totale del pacco diviso le 20 celle, questo per consentire una migliore visualizzazione dei dati e per dare una idea confrontabile con i classici grafici dei datasheet.


Questo secondo grafico serve a fare uno zoom sul voltaggio della cella per enfatizzare la fase in cui, la cella una volta carica , fa un salto in alto che da proprio l'indicazione dl fatto che la carica è avvenuta. Considerate che le mie 20celle sono bilanciate molto bene e quel movimento lo dovete vedere come valore medio di 20 celle, se non fossero state ben bilanciate la curva sarebbe stata piu' piatta, come la fase di bilanciamento avrebbe visto l'amperaggio scendere meno rapidamente di come si è invece mosso. Praticamente la fase di bilanciamento (amperaggio che scende) è durata "solo" 5min. Questo dimostra l'ottimo stato delle batterie nonostante i 14.000 Km compiuti e i quasi due anni di utlilizzo. Direi che ancora una volta posso ben sperare per il futuro delle celle, ma sono preoccupato a questo punto della durata del mio scooter (mi sa che tira le cuoia prima delle celle di questo passo )



N.B.: senza un BMS si corrono seri rischi, le celle una volta cariche salgono molto rapidamente di voltaggio e se non fermate in tempo o senza un bilanciatore che dissipi ad un certo voltaggio, si rovinano facilmente. 

Naturalmente per quelli che vogliono divertirsi ad analizzare ogni singolo valore ho allegato il file excel con i dati e i grafici , qui sotto il link


12 commenti:

jumpjack ha detto...

ottimo, sempre piu' interessante! spero di poter cominciare anch'io a fare questi log tra qualche giorno, appena mi arrivano gli ardulog!

Criss Ccriss ha detto...

Bene Jump, cosi' finalmente anche io potro' vedere grafici di altri scooter e relative batterie.. Non so come mai, ma mi intriga parecchio disporre di queste info.

Davide ha detto...

Ciao criss come al solito complimenti per il blog e per il lavoro che stai facendo. Ieri ho avuto un problema con lo scooter. Io ho un etropolis future 2000w con 4000 km sulle spalle. Batterie al piombo gel. Mentre andavo al lavoro dopo averlo caricato bene non andava più non riusciva a fare neanche una salitina. Quando l'ho messo sul cavalletto e ho fatto girare a vuoto l ruota ho notato un rumore strano all'interno del motore. Oggi sono andato dal rivenditore e abbiamo smontato un motore (con tutta la ruota)da un'altro modello sempre della etropolis ma un modello diverso. L'unica differenza che c'era era nei 3 connettori di alimentazione i colori dei cavi erano diversi. Ancora lo devo montare e privarlo. Ho una paura matta di rovinare qualcosa, se si invertono le fasi succede qualcosa?
È poi, noi non siamo riusciti ad aprire il motore, se non ricordo male tu sei riuscito ad aprirono, come hai fatto? Speriamo bene. Buona serata e grazie per l'attenzione.

Davide ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Criss Ccriss ha detto...

Ciao, se monti male il motore non succede nulla di grave, sentirai il motore che gira male o non gira per nulla. L'importante è evitare di sforzarlo (altrimenti si che lo rovini) e cambiare la posizione dei fili fino a quando trovi quella giusta.

I fili in ballo dovrebbero essere quelli degli Hall Sensor (sono 5 fili solitamente raggruppati su un connettore e piccolini) e poi i tre cavi di potenza. Il connettore degli Hall Sensor non dovrebbe essere un problema perche' dovrebbe avere un solo modo per essere collegato, mentre per i cavi del motore purtroppo devi fare le prove.

Quando procedi alla sostituzione del motore, prima assicurati di aver staccato la massa delle batterie, cosi' se fai casino non bruci tutto.Quando poi se sicuro di aver fatto tutto bene collegala nuovamente.

In bocca al lupo!

Davide ha detto...

Grazie mille per le info. Un'ultima cosa. Io vorrei aprire proprio il motore per capire cosa ha che non va. Ho svitato tutte le viti a brucola del perimetro dal lato del cavo, ma non viene via nulla. Non mi sono azzardato ad usare metodi piu "bruti" per paura di peggiorare le cose. come hai fatto?

Davide ha detto...

Grazie mille per le info. Un'ultima cosa. Io vorrei aprire proprio il motore per capire cosa ha che non va. Ho svitato tutte le viti a brucola del perimetro dal lato del cavo, ma non viene via nulla. Non mi sono azzardato ad usare metodi piu "bruti" per paura di peggiorare le cose. come hai fatto?

Criss Ccriss ha detto...

Ciao, qui ti fai una idea di come è fatto il motore al suo interno.

http://eco-mobilita.blogspot.it/2012/09/il-motore-adesso-dovrebbe-essere-ok.html

Qui trovi un post di un utente che mi ha "ispirato" e che spiega bene il da farsi per smontare il motore, se vuoi provare... Ricordati che è a tuo rischio e pericolo, potresti avere problemi a rimontarlo.
E' un tizio che ne ha fatte delle belle e soprattutto ha scritto molto chiaramente cosa ha fatto, al contrario di me :-(

Ecco il link
http://zenid10.wordpress.com/2012/07/28/opening-the-hub-motor/

Davide ha detto...

Ciao criss scusa se ti rompo ma sono molto demoralizzato. Ho sostituito il motore. Ma il problema persiste. Non riesco nemmeno a fare salite che fino a una settimana fa dovevo levare l'acceleratore. A questo punto non so cosa puo essere. Le batterie hanno alle spalle piu di 4000 km ma non penso che vadano giu all'improvviso da un giorno all'altro. Oppure la centralina. A te come si sono comportate le batterie al gel alla fine? Ch tipo di problema ti ha dato invece la centralina? Grazie mille per le preziose info che mi stai dando. Buona giornata.

Criss Ccriss ha detto...

La prima cosa che devi fare è verificare se hai messo correttamente i cavi, hai provato tutte le combinazioni? Ci sono delle combinazioni che fanno girare il motore, ma non sono performanti (hai un rendimento basso) , sicuro di averle provate tutte?

Escluderei le batterie, se fossero loro avresti il problema dopo qualche Km e non da subito.

Potrebbe essere la centralina, ma per scoprilo la cosa si fa piu' complicata...

Davide ha detto...

Ciao criss. Volevo raccontarti come é andata a finire con il mio scooter elettrico. Dopo aver provato i vari connettori del motore sono passato alle batterie. Ho smontato le batterie e le ho testate. Tre erano a 12,9 1 a 13. 1 era a 10, 6 i connetori sono coperti con colla a caldo, quelli di questa batteria erano come cotti. Sicuramente era andata in corto. Il rivenditore mi ha dato un'altra batteria, le ho ricollegate tutte in parallelo e le ho caricate a 12v per bilanciarle. Inoltre visto che avevo smontato tutto ho passato una seconda serie di connettori e ho collegato tutti i poli ad una morsettiera per controllare il bilanciamento delle batterie senza smontare nulla. Adesso va una favola. Approposito posso ricaricare una singola batteria senza levarla dal collegamento in serie? Grazie mille per i consigli che mi hai dato.

Criss Ccriss ha detto...

Grazie per la risposta, sono contento di sapere che hai risolto. Ottimo il risultato della tua "investigazione", non averi pensato ad una batteria perche' quelle tipicamente, quando semi defunte, iniziano a cedere dopo qualche km, ma nel tuo caso era proprio morto, quindi probabilmente la centralina attaccava e staccava per via del calo drammatico del voltaggio di quella fulminata.
Congratulazioni e ben tornato in sella :-)