giovedì 15 marzo 2012

Evoluzione 4: Passaggio a 20Celle litio - finalmente raggiunto iltarget di velocità

Ed ecco l'ultima puntata delle modifiche: passare da 18 Celle a 20Celle!!

L'ho fatto perche' sapevo che con questa  modifica sarei finalmente riuscito a raggiungere la velocità che mi consente di poter girare in città e su strade extra urbane ad una velocità accettabile da non rischiare di fare da tappo ai camion!

Vi assicuro che non è una bella sensazione averne uno attaccato dietro che sai che prima o poi tenterà il sorpasso

L'aspetto piu' critico del passaggio a 20Celle è la centralina, mentre le altre modifiche da fare sono le stesse riportate nel post "passaggio da 16 a 18celle".

La centralina aveva della componentistica che non era adeguata ad un voltaggio che a fine carica è di circa 72V, i condensatori in particolare sarebbero sicuramente esplosi. Cosi ho proceduto alla ricerca di condensatori che andassero bene per dimensioni e parametri. Ho trovato questi che funzionano molto bene ed hanno una ESR (resistenza in serie) abbastanza bassa che va bene per lo scopo, comprato da RS-ONLINE x 7 euro/uno. Costo totale 21Euro

http://docs-europe.electrocomponents.com/webdocs/0032/0900766b8003211e.pdf

Ecco una foto della centralina, tanto per conoscerla, i cerchi in rosso rappresentano i punti di intervento.

Image

L'altra modifica riguarda il il convertitore DC/DC, quello che avevo non andava bene a reggere la nuova tensione cosi' ne ho comprato dalla Cina un che regge fino a 72V 10A per la modica cifra  di 11$ + spese di spedizione e tasse. Ma come diavolo fanno a fare questi prezzi? Mah

Qui sotto un video che mostra le nuove performance della "bestia", adesso tocca quasi i 70Km/h, non male per uno scooter che andava a 50Km/H, vero?

http://www.youtube.com/watch?v=MIwsRz7vUOU



24 commenti:

jumpjack ha detto...

Questo mi fa supporre che forse i miei QUATTRO caricabatterie si sono sfasciati a causa di un eccesso di tensione di fine carica! Ho smontato un caricabatterie rotto, e ho visto 3 elettrolitici belli "ingrassati", tipo palloncini; non sembrano esplosi... ma probabilmente almeno uno ha "sfiatato"!
Come posso verificare se davver è successo questo, e come posso evitarlo? Dici che potrei mettere un circuito aggiuntivo esterno di monitoraggio, OLTRE al c.b., che scarichi la tensione su una resistenza in caso di eccesso? Ma... da quanto ci vorrà la resistenza per reggere la corrente dell'INTERA batteria?!? Devo attaccarci una stufa? :-)

ccrissz7 ha detto...

Se sul carica batterie hai trovato dei condensatori gonfi vuole dire che hanno lavorato oltre la soglia di tensione per cui erano progettati.
Dovresti intanto guardare che livello di tensione sopportano, solitamente sono o da 63V o da 100V. Se sono da 63 a te non vanno bene visto che il tuo pacco batterie quando conclusa la carica dovrebbe arrivare a circa 73V .
Secondo me ti hanno dato dei carica batterie nati per 48V su cui sono intervenuti (solitamente modificando un trimmer) , ma senza prendersi la pena di modificare la componentistica (tipo di condensatori) che va oltre la loro soglia.
Il mio CB ad esempio puo' arrivare anche a 80V, ma se non gli cambi il condensatore se sicuro che esploda dopo qualche carica.

GianniTurbo ha detto...

ovviamnte guarda se iniziano a gonfiarsi...

GianniTurbo ha detto...

si l'ipotesi è plausibile...dovresti aprire quello che ancora funziona e verificare,
quelli guasti ce li ahi ancora tu o li hai ridati perchè in garanzia?
nel caso si potrebbe tentare di ripararli.

jumpjack ha detto...

Me ne sono tenuto uno guasto, proprio per vedere se è riparabile.
Ed eventualmente anche per "impermeabilizzarlo" e farlo diventare un caricabatterie di bordo! :-) Lo spazio ci sarebbe pure. Il problema è come impermeabilizzarlo senza sigillarlo, visto che scalda molto. E anche come immunizzarlo alle buche di Roma!!

jumpjack ha detto...

Comunque ho pubblicato un post sul mio caricabatterie bruciato:
http://jumpjack.wordpress.com/2012/03/20/diario-elettrico-36-viaggio-nel-caricabatterie/

Non riesco a leggere tutti i condensatori, ma 3 su 4 di quelli gonfiati sono da 35 (trentacinque) volt.
E' possibile che ci sia una sezione a meno 35 volt in quel circuito?
Sono riuscito a staccarlo dalla scatola senza romperlo, quindi TEORICAMENTE dovrei poter ricostruire lo schema elettrico. ma saranno un centinaio di componenti, la vedo lunga...

ccrissz7 ha detto...

Jump, se ti sei rotto le scatole di veder saltare carica batterie e vuoi prenderne uno nuovo ti consiglio questi http://www.bmsbattery.com/alloy-shell/26-alloy-shell-400w-lifepo4li-ionlead-acid-battery-ebike-charger.html
Io ne ho comprato uno , lo uso da un anno e non mi ha dato nessun tipo di problema, li usano in molti dei nostri amici su jobike e mi sembra che nessuno si sia lamentato.

Tornanto al tuo carca batteria, potresti (facendo attenzione a non prenderti la 220V) testare la tensione che arriva ai capi del condensatore incriminato per vedere se va oltre la sua soglia. E' possibile che abbiano messo un partitore di tensione tarato sui 48V , ma usando 60V porta il circuito ad andare oltre la sua soglia, se fosse cosi' basterebbe tarare il partitore sui nuovi valori.
Io comunque sono per l'acquisto, si tratta di 40$ e risolvi i tuoi problemi per sempre.

jumpjack ha detto...

Vorrei tanto poter acquistare un caricabatterie di qualità, ma sono ancora troppo ignorante nel campo per riuscire a capire quale sia adatto alle mie esigenze.
Però mi state aiutando tutti parecchio, continuate a postare! :-)

jumpjack ha detto...

Ma quello che hai linkato, per esempio, dice 60V/5A ; il mio è 62,7V/3A .
Quindi??
(Boh)

ccrissz7 ha detto...

Il carica batterie che ti ho linkato è indicato come generico 60V/5A, quando lo ordini puoi dirgli di impostarlo alla tensione max che vuoi. Poi , ed io l'ho fatto, se un giorno vuoi cambiare la tensione max puoi aprirlo e regolarlo diversamente, ti spiego io come fare
Il fatto che sia un 5A per te è solo un vantaggio, puoi caricare le batterie piu' in fretta (in max 5ore faresti il pieno) e non ti preoccupare 5A non sono troppi per una litio da 25AH, vai tranquillo.

gianni(turbo) ha detto...

confermo, 5A dovrebbe essere ancora ampiamente nei limiti per una batterie da 25,
Quello importante è il voltaggio max, mi viene pure in mente alcuni problemi di scarse performance delle batterie potrebbero essere derivati da una tensione insufficiente... secondo il barba49 di jobike, un pizzico di margine in pù ce lo avresti dovuto avere...

jumpjack ha detto...

Come faccio a sapere con certezza qual è la massima corrente sopportabile in ricarica per le mie batterie?

ccrissz7 ha detto...

Per questo tipo di chimica se sta entro 0,5C non dovresti avere problemi, quindi nel tuo caso 12,5A. Per sapere con esattezza quanto sopportano le tue dovresti avere marca e modello della batteria e consultare il suo datasheet, ma temo che questo per te non sia possibile:-(
P.S.: Le mie sopportano 3C in carica, ma non lo farei mai perche' ridurrebbe i cicli di vita causa stress, diciamo che potrei stare entro 1C senza particolari problemi

GianniTurbo ha detto...

mi mandi il ink o qualche informazione sul riduttore di tensione cinese? quanti A regge?

ccrissz7 ha detto...

Se intendi un DC-DC , ecco il link , regge 10A a 12V e costo un cavolo, solo 11$, un vero affare.
http://www.evassemble.com/index.php?main_page=product_info&cPath=20&products_id=164

P.S.: QUesto fornitore non è il massimo per rapidità ,a fino ad oggi le cose sono sempre arrivate, se lo vendevano a BMSbattery lo avrei preso li' ,è piu' affidabile

GianniTurbo ha detto...

fiko per quella cifra non ci prendi neanche il contenitore e lo spinotto...
dovrei alimentarci un ballast xeno ...

ccrissz7 ha detto...

Già , quando ho visto il prezzo ho pensato che doveva essere uno sbaglio, poi quando è arrivato e l'ho collegato hoo pensato non avrebbe funzionato, invece è li da 2 mesi senza problemi

GianniTurbo ha detto...

http://www.ebay.it/itm/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=140586410360
Persino su ebay costa di più....

Anonimo ha detto...

Ciao, ho comprato uno zenith project oscar 91...e mi raggiunge solo i 35kmh...tra le auto nel traffico è una freccia ma appena percorro una strada larga sembra un'eternità poter arrivare...così volevo apportare qualche modifica...potresti spiegarmi passo passo cosa dovrei comprare e come procedere cn le modifiche...in tal caso le farò fare da qualcuno più competente...grazie in anticipo...ps ho visto il tuo video postato su youtube e sn rimasto allibito O.o grazie ancora...

CCriss ha detto...

Grazie mille ,concordo che con le prestazioni dello scooter dopo le modifiche che ho fatto sono buone per andare in città anche in strade ad alta percorrenza senza avere problemi...
Ho visto lo scooter che hai e non lo conosco abbastanza per poterti dire cosa modificare, io stesso prima di modificare il mio ho dovuto aprire la centralina e vedere come era fatta,non sempre è possibile fare certe modifiche cosi' allegramente.

Detto questo, considerato lo scooter, ti sconsiglio di investirci sopra, mi sembra piuttosto sotto-dimensionato per spenderci soldi, se alzi troppo la potenza puoi fondere il motore e non arriveresti comunque a 45Kmh...
Si tratta di un motore fatto per erogare solo 250W, il mio che è un motore "piccolo" per scooter ha 2000W, quasi 10 volte piu' potente del tuo.

Unknown ha detto...

Dove posso trovare la centralina 60v?

Criss Ccriss ha detto...

Cerca Kelly controller, ci sono centraline per tutti i gusti con un buon rapporto prezzo qualità. Non sono le migliori, ma vanno benone

Mario reitano ha detto...

Io ho uno scooter elettrico con batterie al piombo cosa posso fare per aumentare potenza???? E' un 36 volt e non va per niente

Mario reitano ha detto...

mi basterebbe anche raggiungere i 45 kmh